Home > Software e utility > Come spiegare una schermata blu (BSOD) in pochi passi

Come spiegare una schermata blu (BSOD) in pochi passi

A qualunque utilizzatore di windows sarà capitata almeno una volta di subire un errore o crash del sistema operativo,che si manifesta in blocco del sistema oppure ancora peggio, una schermata blu con l’errore che è stato registrato dal sistema e vari numeri apparentemente senza senso. Questi screen (chiamate più comunemente BSOD,ovvero “blue screen of death”)  hanno decine di possibili cause,dai virus a problemi di driver, oppure un problema hardware.  L’unico modo per capire il motivo dell’errore è  “decodificare” le scritte della schermata blu,cosa impossibile per il 99 % degli utilizzatori di computer,che finiscono con l’ignorare il problema, conviverci oppure pagare un tecnico per risolverlo.

Esistono però alcuni software che,se usati dopo essere stati colpiti da BSOD, riducono tutta quella marea di scritte ad un unico codice identificativo del problema, da cui poi, tramite una semplice ricerca su google,possiamo risalire alla fonte e risolvere il problema.

Oggi vi parlo di 2 programmi:

  • bluescreenviewer;
  • whocrashed;

molto semplici da usare, gratuiti,compatibili con tutte le versioni di windows, a 32 bit e 64 bit. Vediamo come usarli

VANTAGGI

  • programmi semplici e molto intuitivi;
  • non bisogna modificare impostazioni nei programmi;
  • eseguibili con tutte le versioni di windows,a 32 o 64 bit.
SVANTAGGI
  • non disponibili in italiano;
  • i software forniscono solo un’analisi della BSOD, non ne risolvono il problema;
  • è necessaria una connessione internet per utilizzare i dati dei programmi.

BLUESCREENVIEWER

il programma è scaricabile qui

non richiede installazione, e nonostante sia in inglese è di facile utilizzo. Scaricato il file e scompattato, basta avviarlo per trovarci alla schermata principale del programma.

Nella tabella, divisa in due sezioni:

  • nella parte superiore avrete tutta la lista delle BSOD che il sistema ha subito,con la relativa analisi lungo la riga  (in effetti non molto comoda) ;
  • nella parte inferiore dati più tecnici sul problema, sulle possibili cause,il mio consiglio è non prenderlo in considerazione se non avete almeno un minimo di conoscenza sull’argomento;

Per ogni voce della parte superiore della tabella,cliccandoci sopra,potete ottenere una tabella riassuntiva molto più comoda per vedere l’analisi fatta dal programma:

Di questa tabella a voi interessa soltanto il codice a destra di “bug check code“,che nell’esempio sopra è 0X00000124. Dopo aver spiegato il funzionamento di who crashed vedremo come sfruttare quel codice. Se avete utilizzato bluescreenviewer,potete saltare questa parte del capitolo e andare alla parte intitolata “utilizzare il bug check code“” .

WHO CRASHED

Il programma è scaricabile qui (nel relativo riquadro,scaricate la versione home)

A differenza di Bluescreenviewer,questo software necessita di installazione,ma non ci sono problemi basta seguire il setup confermando le varie opzioni. Il tool risulta leggero ed una volta usato può essere anche disinstallato e reinstallato solo quando serve. Il vantaggio di whocrashed è la possibilità di identificare il problema se è di tipo software,ad esempio un driver difettoso o un programma mal funzionante, permettendovi di risolvere il problema. Il mio consiglio resta però quello di prendere queste indicazioni con la pinza e di effettuare una ricerca su google per averne la certezza, ne parlerò comunque più avanti nell’articolo.

vediamo come usarlo,una volta aperto vi ritroverete nella home di whocrashed

Il programma non necessita di configurazioni e può essere già usato così com’è. Cliccate su “dump file” in alto a sinistra e cliccate sul tasto “analyze“.

Ora otterrete delle voci nel menu “dump file“,relative alle schermate BSOD.

Alla fine dell’analisi il programma vi rimanderà alla schermata home e vi dirà di scorrere in basso per visualizzare i risultati dell’analisi di ogni singola BSOD che il programma ha rilevato nel pc.

Trovate una serie di informazioni, anche la possibile causa del problema (se è di tipo software). Come ho già detto è bene fare una ricerca su google prima di intervenire. Segnatevi il “bugcheck code” di ogni BSOD.

Vediamo come usare quel codice.

UTILIZZARE IL BUGCHECK CODE

Che abbiate usato Bluescreenviewer o whocrashed avete ottenuto dei codici denominati “bugcheck code”. Questi codici vi permettono di risalire al problema che ha causato la BSOD. Per fare questo potete utilizzare questi due siti

In entrambi i siti sono presenti dei database che spiegano in maniera semplice e dettagliata le cause delle BSOD, per trovare quella che vi interessa,è sufficiente scrivere nel spazio per la ricerca il codice del “bugcheck code” e dare l’invio. Prendiamo per esempio il sito di supporto windows. Scriviamo il codice nello spazio e facciamo partire la ricerca

A questo punto usciranno una serie di risultati inerenti la BSOD, tutte le possibili cause e i modi per risolverli.

Il procedimento è identico per msdn.microsoft.com.

ULTIMI CONSIGLI

Per avere un ottica maggiore delle possibili cause della BSOD vi suggerisco di utilizzare entrambi i siti,a volte in alcuni database ci sono particolari o contenuti non presenti in altri, per cui è meglio confrontare i due risultati in modo da avere un riscontro di quale sia il problema. Se il problema è di natura software,ad esempio un driver o un programma, l’errore si risolve sostituendo il driver difettoso,scaricando da internet lo stesso driver “sano” e sostituendolo fisicamente a quello danneggiato. Nel caso il problema sia un’applicazione potete tentare di aggiornare il programma, altrimenti disinstallatelo,fate pulizia con ccleaner o advanced system care, infine reinstallatelo,magari riscaricando il file per l’installazione da internet.

Presto pubblicherò un articolo per controllare il reparto hardware nel caso il problema della BSOD sia causato da un componente del computer.

Link:

Se avete problemi con schermate blu e seguendo questa guida non riuscite a venirne a capo, commentate pure l’articolo e vi aiuteremo a risolvere il problema.

  1. 08/01/2012 alle 12:13 pm

    Ecco perchè è meglio usare un mac :D! Ad ogni modo bell’articolo!

  2. devidgress
    08/01/2012 alle 5:57 pm

    In effetti con i mac non hai questi problemi eheh ma io resto pro windows😀 grazie comunque😉

  3. Anonimo
    26/04/2012 alle 12:03 am

    perchè non linux🙂

  4. Anonimo
    26/04/2012 alle 12:05 am

    Finalmente uno che mi spiega passo passo come capire sti blue screen grazie… comunque anche linux viaggia😀

  5. devidgress
    29/04/2012 alle 9:25 pm

    Anonimo :

    perchè non linux :)

    il sistema operativo molte volte non è una scelta, ma un obbligo, soprattutto per chi con il computer ci lavora tutto il giorno, certi programmi esistono ancora solo per windows.
    Personalmente ritengo che sia ancora il miglior sistema operativo nel complesso, nonostante una serie impressionante di problemi, forse per abitudine o per altro, resta la prima scelta, per chiunque. Ciò non toglie che linux sia un’ottima alternativa, sicuramente da provare.

    Anonimo :

    Finalmente uno che mi spiega passo passo come capire sti blue screen grazie… comunque anche linux viaggia :D

    grazie😉 se hai dei problemi noi siamo qua🙂 , anche se pensi che l’articolo si possa migliorare in qualche aspetto saremo lieti di leggere il tuo parere

  6. HighVolume
    30/04/2012 alle 1:42 pm

    ragazzi forse qualcuno può aiutarmi.. la BSOD che mi è apparsa con più frequenza è DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL con bug check code 0x000000d1.. nei 2 siti che avete consigliato sotto questo codice mi da milioni di cause.. il problema è che secondo me è un errore dell’hard disk (che sia hardware o risolvibile semplicemente con una formattazione) perchè mi è capitato più volte di imbattermi in errori di I/O..qualche consiglio per chiarirmi le idee??

  7. devidgress
    01/05/2012 alle 10:28 am

    HighVolume :

    ragazzi forse qualcuno può aiutarmi.. la BSOD che mi è apparsa con più frequenza è DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL con bug check code 0x000000d1.. nei 2 siti che avete consigliato sotto questo codice mi da milioni di cause.. il problema è che secondo me è un errore dell’hard disk (che sia hardware o risolvibile semplicemente con una formattazione) perchè mi è capitato più volte di imbattermi in errori di I/O..qualche consiglio per chiarirmi le idee??

    ciao🙂 per essere sicuri che non sia l’hard disk, fai uno scan profondo con HDtune per vedere se ci sono errori o settori danneggiati. Il programma è scaricabile gratuitamente da web.
    Se ci sono tanti errori, il problema molto probabilmente è quello, altrimenti passiamo alla prossima possibile causa😉
    Puoi dirmi che sistema operativo hai??

  8. KKPhotography
    27/05/2013 alle 6:39 pm

    Ciao a tutti, anche io soffro troppo spesso di queste schermate. che per lo più compaino sempre mentre uso programmi Adobe.

    Ho provato a scaricare i programmi che consigliate sopra solo dopo che si è verificato il crash, e ora il programma non rileva proprio nulla… che devo fare.

    Ho un Amd Fx 8150 a 8 core che gira a 3.61Ghz,
    Nvidia GeForce GTX 560,
    16 gb di Ram,
    Win 7 come So.

    Mi occupo di grafica e i programmi che uso di più sono quelli della famiglia Adobe.

    Qualcuno mi può aiutare?

  9. devidgress
    03/06/2013 alle 11:15 pm

    ciao scusa il ritardo, usi programmi che puliscono il disco per caso? può essere un motivo per cui i programmi citati nella guida non trovano i file midump, ossia i file che contengono le informazioni sulle BSOD..comunque a giudicare da quello che descrivi,dev’essere qualche problema con i programmi adobe, puoi provare a cancellare le applicazioni con ccleaner (qui trovi come https://difesaesoftwarepc.wordpress.com/2011/12/27/pulizia-di-disco-e-registro-con-ccleaner-2/ ) poi fai una pulizia del disco e del registro e poi reinstalla il programma, vedi se il problema ritorna.. Dò per scontato sia la versione originale, di qualunque pacchetto adobe si tratti

  10. KKPhotography
    06/06/2013 alle 12:41 pm

    Ciao, si uso il CCleaner, ma non in esecuzione automatica, e non così frequentemente,

    Ho visto che il problema era nelle impostazioni di sistema, avevo impostato per avvio e ripristino in caso di errori il dump del kernel %SystemRoot%\MEMORY.DMP che cmq il programma non vuole aprire, adesso l’ho reimpostato con l’immagine di minidump… vediamo come va al prossimo.

    Quindi tu escluderesti un bug fra il processore e la scheda video? un amico mi aveva prospettato una cosa di questo genere, ma francamente prima di spendere soldi e comprare una nuova scheda video…

  11. devidgress
    07/06/2013 alle 3:41 pm

    allora aspettiamo la prossima bsod e l’analisi della stessa…
    un problema tra processore e scheda video non penso proprio,al limite o i driver della scheda video o la ram, comunque son comuni errori di questo tipo con pacchetti di applicativi, generalmente derivati da un’installazione mal fatta
    mentre aspettiamo proviamo ad escludere le possibili cause, esiste un test semplice ed efficace, anche se lungo, per le ram, chiamato memtest86. per poterlo usare una volta scaricato devi portarlo su un cd o una chiavetta bootabile (trovi parecchie guide su come fare online, tipo questa http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1189286 )
    mi raccomando il test deve girare almeno 5,6 ore,quindi se come immagino ti serve durante il giorno, di farlo girare una notte, poi vedi tu insomma
    se ti da errori una probabile causa è uno dei banchi ram difettati, e a quel punto andremo a capire quale (il programma te lo dice, ma devi essere li al momento dell’errore per vedere quale banco è, 6 ore a seguire un test dubito lo farebbe qualcuno🙂 )

  12. KKPhotographer
    08/06/2013 alle 2:43 pm

    Ciao, lo sto facendo girare adesso, ho già notato una prima anomalia, i mieimoduli ram ognuno da 4 gb sono 1866 mhz ddr3, mentre qui nela schermata c’è scritto setting: Ram: 400 mhz (Ddr-800) / cas: 4-5-5-15/ Ddr3 (64 bits)

  13. devidgress
    09/06/2013 alle 11:00 am

    bene vediamo se ci sono errori nelle ram, per la frequenza sono impostate per andare meno, ma non dovrebbe essere quella la causa dell BSOD.. Ad ogni modo settarle alla giusta velocità non sarebbe male visto che in fondo le hai pagate. Purtroppo a differenza di intel con schede madri amd è necessario,oltre impostare la frequenza, anche i timing manualmente sempre da bios, altrimenti impostando solo la frequenza, probabilmente il pc non ti si avvierà.. dovrai rilassare anche i timing, questa discussione fa al caso tuo http://www.tomshw.it/forum/schede-madre-e-ram/313820-pc-non-si-avvia-settando-le-ram-1866mhz.html

    per quel che riguarda la bsod, se la ram non dovesse darti problemi, fai girare HD tune, anche in questo caso trovi numerose guide online, anche se è più semplice di memtest in quanto non hai bisogno di portarlo su chiavetta o cd, lo puoi far girare da windows..anche qui aspetta pazientemente che abbia finito

  14. KKPhotographer
    10/06/2013 alle 2:13 pm

    Ciao, rieccomi, il test dopo quasi 8 ore si è bloccato, ho fatto una foto alla schermata, che ovviamente non ha un report. Se c’é un modo di postarla qui, la posto più tardi. X quanto riguarda il settaggio delle ram erano impostate x la giusta fraquenza, e anche il timing, x questo mi è sembrato strano che il test le facesse girare a 400mhz.

  15. devidgress
    10/06/2013 alle 6:49 pm

    caricala su wikisend o imageshack e posta il link della foto. per la ram avevo inteso male io🙂

  16. KKPhotography
    10/06/2013 alle 7:01 pm

  17. devidgress
    10/06/2013 alle 9:17 pm

    non so per quale motivo ti abbia letto quei valori per le ram (prova a scaricare cpu-z http://www.cpuid.com/softwares/cpu-z.html e a vedere cosa ti legge come timing e frequenze in campo memory) , comunque dal test hai una marea di errori,uno o più banchi sono difettati temo, a meno che non c’entri il cambio frequenza e timing che rileva memtest,ma se da bios sono impostate correttamente lo escluderei..
    ora prova ad armarti di pazienza e analizza i banchi uno alla volta..puoi anche analizzarli a coppie di due se e solo se lavorano accoppiate, in questo caso se trovi errori, oltre all’eventuale banco ram difettato, dovrai mandare in rma anche l’altro essendo accoppiati..

  18. KKPhotography
    02/07/2013 alle 11:06 am

    Allora il problema sebra essere semplicemente un sovraccarico del sistema, troppa Ram, a quanto pare la scheda madre non supporta più di 8 gb di memoria a 1866Mhz. ho levato due banchi e per adesso va tutto bene… mi piange il cuore perchè cmq ho perso prestazioni, ma cmq non sembra bloccarsi più.
    Grazie dell’aiuto.

  19. devidgress
    14/07/2013 alle 10:51 am

    DI nulla🙂
    l’importante è che hai scoperto il problema, in futuro sai già ovviamente quale componente cambiare per riavere le prestazioni perse😉

  1. 26/09/2013 alle 4:30 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: