Home > Ottimizzazione/pulizia windows > Ottimizzare windows (base)

Ottimizzare windows (base)

Nei precedenti articoli abbiamo parlato di come un sistema operativo diventa lento col passare del tempo: file che si accumulano senza
sosta giorno per giorno: dai file di internet a quelli  per ottimizzare windows,oltre ai vari backup degli
aggiornamenti. Vi siete mai chiesti perchè il pc diventa inspiegabilmente lento??

E’ proprio a causa di questi file che impediscono al computer di lavorare al meglio delle sue possibilità.

Vi abbiamo mostrato come sia possibile eliminare parte di questi file utilizzando l’ottimo ccleaner. Purtroppo nessun programma è
perfetto, qualche file sfugge sempre e lentamente windows viene riempito.Se per caso avete già usato un programma di pulizia sapete di cosa sto parlando: in un giorno si possono accumulare centinaia di MB di
informazioni, se possedete il computer da qualche anno e non avete mai effettuato alcuna operazione di pulizia potete immaginarvi
quanto spazio è occupato da questi file.
La regola generale per riportare “a nuovo” il sistema operativo è ahinoi formattare. Formattando si azzera windows e vengono eliminati
tutti i file che lo sporcano. In genere si formatta ogni 6 mesi o una volta all’anno,tuttavia conosco persone che ogni 3 mesi
formattano il pc. Purtroppo questa azione ha degli effetti collaterali: cancella tutti i file dell’hard disk, per cui è necessario fare
un backup dei file che vogliamo mantenere su un’altra unità o su un hard disk esterno, un cd o una chiavetta USB. Dopo aver formattato
bisogna reinstallare il sistema operativo,quindi 40 minuti passano solo per quello, poi bisogna reinstallare tutti i programmi, gli
aggiornamenti e così via. Sono cose che occupano tempo anche con un computer potente e se aggiungete che dovete scaricare i relativi
setup da internet per ogni programma e aggiornare windows,insomma perdete una giornata di tempo e per chi ha poco tempo anche farlo una
volta ogni 6 mesi può risultare difficile,a volte una vera seccatura. Inoltre non tutti sanno che il seriale di windows, ossia quel
codice che garantice l’originalità del prodotto, può essere utilizzato un numero limitato di volte (5 in genere), oltre il quale è
necessario contattare la microsoft per poterlo riutilizzare.
Con questa guida,divisa in più parti (base,avanzata,al massimo), voglio insegnarvi come evitare di dover formattare ogni 6 mesi, o almeno allungare la “vita” del
vostro sistema operativo con dei procedimenti che al massimo costano 1 ora del vostro tempo una volta ogni 2 settimane (eccezion fatta per la deframmentazione).
Fatta questa introduzione iniziamo con le procedure di pulizia. Insieme ai passi da eseguire vi descrivero cosa stiamo facendo e
perchè, in quanto bisogna sempre sapere cosa stiamo facendo e per quale motivo. Sappiate intanto che con questa procedura:

  • guadagnerete spazio su disco (non sto parlando di pochi MB,ma di GB di spazio in più);
  • avrete una migliore velocità del computer in tutti i sensi,dall’avvio all’uso normale;
  • maggiore sicurezza: meno file infettabili significa meno pericolo di subire un attacco;
  • un rilassamento dei vostri nervi in seguito alla ritrovata velocità del vostro pc (elemento da non sottovalutare);

PREMETTO che per alcuni procedimenti separerò i metodi in base al tipo di sistema operativo che usate, in quanto le procedure per xp possono differire da quelle per vista/7. Specificherò ogni volta la versione per cui vale la procedura.

INIZIAMO!!

Ottimizzare l’avvio

il sistema operativo durante l’accensione carica tutti i driver e i servizi necessari per il suo funzionamento,ma oltre a questo carica anche dei programmi,come antivirus o firewall e molti altri programmi, i quali finisco col rallentare molto il tempo di avvio di windows
(parliamo di minuti in più di attesa a volte). Disattivandoli è possibile velocizzare l’avvio.

>> Preciso che con questa procedura i programmi verranno tolti dall’avvio e dovranno essere caricati manualmente, se volete riattivare qualcuno di questi programmi all’avvio è possibile ripetere il procedimento al contrario <<

windows xp

  • -cliccate start,poi esegui;
  • -crivete “msconfig” e date invio;
  • uscirà una schermata con varie opzioni,tra cui una chiamata “avvio“,quella che interessa a noi;
  • dentro “avvio” trovate una lista con tutte le voci dei programmi che partono all’avvio,togliete la spunta a tutti i programmi,lasciando solo sistema operativo e antivirus,dopodichè cliccate su “applica” e chiudete msconfig; vi verrà chiesto di riavviare il pc, voi fatelo per completare l’operazione;

windows vista/7

  • cliccate su start e nella ricerca scrivete “msconfig” e date l’enter;
  • comparirà una schermata con varie voci,tra cui “avvio“;
  • dentro “avvio” troverete una lista con tutte le voci dei programmi che partono all’avvio,togliete la spunta a tutti i programmi,lasciando solo sistema operativo e antivirus,dopodichè cliccate su “applica” e chiudete msconfig; vi verrà chiesto di riavviare il pc, voi fatelo per completare l’operazione;

programmi che in genere partono all’avvio inutilmente sono gli aggiornamenti automatici di java,adobe e
google,openoffice,winzip,programmi della apple,adobe reader,adobe acrobat. Se possedete un preassemblato (un pc preassemblato è un pc comprato in blocco nello stesso negozio e non montato comprando i pezzi singolarmente) c’è tutta una serie di programmi preinstallati completamente inutili. In quest’ultimo caso per capire quali siano utili e quali no è sufficiente fare una breve ricerca sul web.

Disinstallare le applicazioni

Per mantenere la maggior velocità possibile del sistema,è necessario tenere solo i programmi strettamente necessari. Toolbar,componenti
aggiuntivi NON vanno installati in quanto provocano gravi falle nella sicurezza del computer.

Procedura per Windows XP:
● cliccate sul pulsante Start;
● aprite il “Pannello di controllo
● cliccate su “Installazione applicazioni
● selezionate il programma da disinstallare, e cliccate sul tasto “Cambia/Rimuovi“: partirà la procedura di disinstallazione;

Procedura per Windows Vista/Seven:
● cliccate sul pulsante “Start”
● aprite il “Pannello di controllo”
● cliccate su “Programmi“, e su “Programmi e funzionalità
● selezionate il programma da disinstallare, e cliccate sul tasto “Cambia/Disinstalla“: partirà la procedura di disinstallazione

Procedura valida per tutti i sistemi operati:

  • se avete installato ccleaner (abbiamo pubblicato un articolo a riguardo ) potete rimuovere i programmi usando questo programma.

Usando questo software si cancellano tutti i file legati al programma, cioè si disinstalla tutto il programma.Purtroppo cancellando le
applicazioni con il pannello di controllo non tutti i file relativi ai programmi vegono cancellati. Per altre informazoni su questa
parte vi rimando all’articolo di ccleaner https://difesaesoftwarepc.wordpress.com/2011/09/01/pulizia-di-disco-e-registro-con-ccleaner/ .

anche in questo caso,nei computer preassemblati sono installati molti programmi inutili,il mio consigli è fare un ricerca su internet per capire a
cosa servono e,nel caso siano inutili, cancellarli.

Svuotare la cartella “prefetch”

Windows è programmato per ottimizzare l’avvio delle applicazioni che vengono usate maggiormente. Nel momento in cui voi avviate un nuovo
programma, windows crea appositi file nella cartella “prefetch”. Lo scopo di questa azione è mantenere “caldo” quel programma in modo
tale che se ne avessimo bisogno in futuro, questo si aprirebbe più velocemente. E’ un servizio molto utile,tuttavia col tempo e un
sempre maggior numero di programmi da scaldare, il processore viene appesantito e si hanno riduzioni di velocità in tutto il sistema.
Per risolvere questo problema è sufficiente svuotare la cartella “prefetch” per riportare il computer allo stato iniziale. Dopo questa procedura si avrà un iniziale calo della velocità,ma migliorerà in breve tempo e con l’uso del pc. Vediamo come fare:

Procedura per Windows XP:
● cliccate sul pulsante Start;
● cliccate su “Risorse del computer“;
● aprite il “Disco locale C:”   ;
● individuate ed apri la cartella “Windows“;
● individuate ed apri la cartella “Prefetch“;
● eliminate tutte le voci conservate al suo interno,comprese eventuali cartelle presenti: fate attenzione però a non eliminare la cartella!!

Procedura per Windows Vista/Seven:
● cliccate sul pulsante Start;
● cliccate su Computer;
● aprite il Disco locale C:   ;
● individuate ed apri la cartella “Windows“;
● individuate ed apri la cartella “Prefetch“;
● eliminate tutte le voci conservate al suo interno,comprese le cartelle, tranne il file “Layout.ini“: fate attenzione però, a non eliminare la cartella!!

Cancellare i file nella cartella “download”

Windows continua a installare aggiornamenti per la protezione e per aggiornare i software presenti nel computer. Ad ogni installazione crea un backup del file in una cartella “download”. Avete già capito che questi file creati col tempo vanno ad occupare un’enorme spazio su disco. Eliminandoli non solo si recupera spazio su disco,ma si risolvono anche alcuni fastidosi problemi di aggiornamento.

Procedura per Windows XP:

  • cliccate sul pulsante Start;
  • cliccate su “Risorse del computer“;
  • aprite il “Disco locale C:”  ;
  • individuate ed apri la cartella “Windows“;
  • individuate ed apri la cartella “SoftwareDistribution“;
  • individuate ed apri la cartella “Download“;
  • eliminate tutte le voci conservate al suo interno: fate attenzione però a non eliminare la cartella!!

Procedura per Windows Vista e Windows Seven:

  • cliccate sul pulsante Start
  • cliccate su “Computer
  • aprite il “Disco locale C:” ;
  • individuate ed apri la cartella “Windows“;
  • individuate ed apri la cartella “SoftwareDistribution“;
  • individuate ed apri la cartella “Download“;
  • eliminate tutte le voci conservate al suo interno: fate attenzione però  a non eliminare la cartella!!

Pulizia disco:

Per eliminare buona parte dei file di internet e i file temporanei del sistema si può utilizzare un servizio di windows chiamato “pulizia disco”:

Procedura per tutti i sistemi operativi:

  • trovate la cartella “accessori” dal menu start;
  • dentro troverete una cartella chiamata “utilità di sistema“;
  • dentro questa cartella troverete lo strumento “pulizia disco“;
  • il programma analizzerà il sistema alla ricerca dei file e vi mostrerà un resoconto nella tabella,dividendo i file per categoria;
  • spuntate tutte le cartelle tranne l’eventuale cartella “windows.old” (vedremo nelle prossime guide cos’è);
  • avvia la pulizia del disco alla fine del quale il programma si chiuderà da solo;

Deframmentare

Un’altra operazione utile è deframmentare l’hard disk, ossia riunire tutti i vari pezzetti dei file che si spargono col tempo in tutto l’hard disk.  Questo capita perchè con il tempo,la cancellazione e il salvataggio dei file sull’hard disk,questi finiscono col disperdersi. Il computer quindi per recuperare questi file deve andare alla ricerca di tutti i frammenti, ma se questi sono sparsi per un’ampia area esso  impiega più risorse e più tempo per trovarli. Riunendoli si può aumentare significativamente la velocità del sistema. Questo procedimento può essere molto lungo,anche alcune ore, e impiega la maggior parte delle risorse del computer. Consiglio di farlo magari durante la notte o se avete un pomeriggio libero e non avete bisogno del pc.

Procedura valida per tutti i sistemi operativi:

  • dal menù start cercate la cartella accessori e entrate;
  • troverete una cartella chiamata “utilità di sistema“;
  • dentro troverete un’applicazione chiamata “utilità di deframmentazione disco“,apritela.
  • ora è sufficiente spuntare gli hard disk del computer e cliccare il tasto “analizza” per vedere se il disco deve essere deframmentato (ci vorrà un pò di tempo);
  • nel caso ci sia bisogno di deframmentare, premendo “deframmenta disco” comincerà a deframmentare;

  • a deframmentazione conclusa chiudete il programma;

Piccola nota: per i possessori di windows vista: il programma non mostra la percentuale di completamento del processo, non potete quindi sapere se ha appena iniziato o se sta finendo. Ci sono dei modi per poterlo vedere,ma sono complessi ed esulano dagli argomenti di questa guida .

Abbiamo finito di eseguire le procedure base per ottimizzare windows, se siete interessati a migliorare ancora l’uso delle risorse e di windows vi consiglio di non perdere le 2 successive guide: “avanzata“, in cui parleremo di quali software si possono usare per avere la più alta ottimizzazione del sistema operativo e di altri utili consigli su come mantenerlo veloce, in modo tale da allungarne la durata, e “al massimo“,in cui mostreremo come velocizzare al massimo il sistema operativo e migliorare l’uso della ram,tramite particolari procedure che vanno a modificare l’aspetto e le funzioni di windows. L’ultima guida sarà divisa in 2 ulteriori guide,per differenziare xp da Vista/Seven.

Spero di essere stato abbastanza chiaro nell’esporre le procedure,se avete bisogno di chiarimenti non esitate a commentare e noi vi risponderemo.

link esterno:


  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 28/12/2011 alle 5:01 pm
  2. 29/12/2011 alle 3:05 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: